Camera di Commercio di Brescia

 


La Franciacorta è terra di dolci colline tappezzate di vigneti, torri medievali e ville patrizie – soleggiato anfiteatro morenico a sud del Lago di Iseo – è da tempo immemore votata alla viticoltura. La vite, infatti, vi era coltivata fin dai tempi dei Romani. Eredi di questa antica tradizione, i vignaioli d’oggi producono vini di grande qualità, fra i quali primeggia lo spumeggiante "Franciacorta", re delle bollicine in Italia.

Il commercio e l’artigianato
Il vino è il prodotto più commercializzato per tradizione in Franciacorta, ma anche il ferro battuto. Eredi dei "brusafer" che dal ‘600 hanno abbellito con cancellate, balconi, inferriate panciute, insegne, stemmi, le dimore della Franciacorta, gli artigiani del ferro battuto continuano a produrre ancor oggi nelle loro officine piccoli capolavori di creatività.

Andar per cantine
Tutte da visitare le cantine della Franciacorta. Due i motivi: gli eccellenti vini e gli edifici in cui sono ospitate, per lo più storiche dimore patrizie o antichi cascinali ristrutturati.

I vini
Franciacorta D.O.C.G. E’ lo Champagne d’Italia, il primo (e finora unico) ad aver ottenuto, nel 1995, la D.O.C.G., il massimo riconoscimento riservato ai vini di eccezionale qualità. Quattro le tipologie: Brut, Extrabrut, Millesimato, Satèn.
Terre di Franciacorta Rosso D.O.C. Viene prodotto in massima parte con uve Cabernet franc e Cabernet sauvignon e Merlot, a cui si aggiungono quantità minime di Barbera e Nebbiolo.
Terre di Franciacorta Bianco D.O.C. Viene ottenuto principalmente da uve Chardonnay, e in parte, Pinot bianco.

 

 

   
© 2009  - Tutti i diritti sono riservati - CF 98084110174
Testi e Fotografie: ABA - Associazione Bresciana Albergatori Brescia
Privacy Statement - Artwork: Ferriani.com